Il programma

logo giusyL’impegno politico non è altro che una dimensione del più generale e
essenziale impegno a servizio dell’uomo”.
(Vittorio Bachelet)

Scarica il programma in formato word

PROSEGUIRE UN PERCORSO AMMINISTRATIVO E SOCIALE CON ENTUSIASMO, RESPONSABILITA’ E COMPETENZA. PER IL BENE COMUNE.

Questo principio afferma la volontà della lista civica “Dueville in comune” di avvalersi dell’esperienza e della competenza che hanno caratterizzato positivamente il percorso amministrativo trascorso, come supporto imprescindibile alle idee e all’entusiasmo dei nuovi candidati, che nella maggior parte dei casi sono alla loro prima esperienza amministrativa.

Continuando a ribadire con forza la convinzione che per offrire un servizio che sia volto a garantire l’interesse della comunità è auspicabile un coinvolgimento attivo e sempre maggiore del cittadino. Per il bene di tutti: il bene comune.

Nel programma 2014-2019 gli intenti da perseguire erano riconducibili a quattro concetti cardine, ovvero lavoro e formazione, partecipazione, qualità della vita e solidarietà.

Attorno a questi capisaldi abbiamo costruito progetti e sognato traguardi ambiziosi, che mettessero sempre al primo posto il benessere della persona.

Si è fatto molto, abbiamo raggiunto risultati di cui poter essere davvero orgogliosi; ma siamo consapevoli che tanto altro si possa realizzare, sentiamo di poter dare un apporto ancora più significativo alla nostra comunità, finalizzato a promuovere la crescita individuale e collettiva della cittadinanza.

LAVORO E FORMAZIONE

La ricerca di un primo impiego o il reinserimento nel mondo del lavoro rappresentano una realtà con cui molti nostri concittadini sono chiamati a confrontarsi e rispetto alla quale è importante che l’Amministrazione svolga un ruolo attivo di supporto. Questo intento è stato perseguito attraverso l’istituzione di un nuovo Assessorato alle Politiche per il lavoro, che continuerà a farsi promotore delle opportunità formative e lavorative esistenti nel territorio.

Per il Lavoro

Proponiamo:

· Mantenere vivo e, se possibile, accrescere il dialogo con le aziende del territorio per favorire l’attivazione di tirocini formativi che possano incrementare il bagaglio di conoscenze e competenze dei tirocinanti, con l’auspicio che questa pratica virtuosa possa trovare anche coronamento attraverso la successiva assunzione.

· Informare costantemente i cittadini sulle offerte di lavoro del nostro territorio, i percorsi di stage ed i progetti attivati dall’Assessorato di competenza.

· Favorire e promuovere la ricerca attiva del lavoro attraverso specifici percorsi volti all’acquisizione di nuove competenze.

· Continuare un dialogo e un confronto con tutte le Associazioni di Categoria, volto all’ascolto delle esigenze e delle possibilità di collaborazione che possano emergere, con particolare attenzione a
promuovere, compatibilmente con le esigenze di un bilancio “virtuoso”, quelle politiche fiscali locali che possano favorire la presenza e lo sviluppo delle tante attività produttive presenti nel territorio.

Per la Formazione – Istruzione

· Promuovere lo Sportello Orientamento, organismo volto a supportare i giovani nella scelta scolastica e professionale.

· Continuare a sostenere economicamente i progetti proposti dall’Istituto Comprensivo per tutte le nostre scuole (compreso il Comune dei Ragazzi, con il quale la collaborazione negli ultimi anni è via via aumentata).

· Continuare il servizio di trasporto (in bus) da Passo di Riva alla scuola primaria di Povolaro, stabilendo dei criteri di accesso come fatto in questi anni, dopo la chiusura del plesso a causa della diminuzione delle iscrizioni dovute al calo delle nascite che si è registrato anche nel nostro Comune.

PARTECIPAZIONE

Siamo tenacemente convinti che il requisito primo di ogni buon amministratore sia la capacità di ascoltare le persone, cercando di accogliere le critiche costruttive e le proposte volte al  raggiungimento del bene comune. Forti di questa idea, abbiamo attivato dei processi di democrazia partecipativa, in cui il cittadino ha potuto sentirsi protagonista delle decisioni che lo riguardano.

La partecipazione è l’ingrediente fondamentale per ingenerare in ciascuno il senso di appartenenza alla vita della comunità in cui vive e costituisce di fatto l’imprescindibile premessa al senso civico.

Partecipazione è attaccamento nei confronti del proprio paese e dunque rispetto per le risorse comuni. Partecipazione è comprendere il valore delle ricchezze del nostro territorio e impegnarsi ad averne cura.
Partecipazione è pensare che la nostra casa non sia delimitata dal recinto e dal cancello, ma che al contrario abbia un giardino la cui estensione è pari alla superficie comunale.

In quest’ottica, continuiamo ad auspicare il coinvolgimento dei cittadini nella cura e nella tutela delle aree verdi, attraverso il tradizionale appuntamento di “Puliamo il mondo” ma non solo.

Vogliamo proporre piccole azioni quotidiane e valorizzare le buone pratiche che alcuni cittadini già mettono in atto per incentivare questa cura.

Riteniamo che altre aree del nostro territorio, come cinque anni fa era per l’ex scuola elementare di Povolaro, potrebbero essere oggetto di processi pubblici di partecipazione.

In particolare pensiamo a:

· Il campo Loris, conosciuto da intere generazioni a Dueville. Con la realizzazione del campo sintetico nei pressi dello Stadio comunale (con una batteria di nuovi spogliatoi) si potrà sfruttare questo nuovo spazio per tutte le squadre del nostro comune e non solo. Ecco che si libera uno spazio importante, al centro del paese, da destinare ad un uso diverso rispetto a quanto fatto finora.

· L’ex distretto ULSS in via Garibaldi: uno spazio non più utilizzabile con queste finalità ma che può essere “rigenerato” per altri scopi. Questi due “spazi”, per la loro vicinanza con alcune strutture comunali particolarmente frequentate (Dado Giallo, Cinema Teatro Busnelli) e la vicina piazza, possono e devono a nostro avviso rientrare in un progetto globale di riqualificazione di Piazza Monza e possono essere oggetto di un processo partecipativo importante.

· Il campo da calcio presente a Vivaro, non più utilizzato per questo scopo: un’altra area importante, centrale rispetto alla frazione, che si potrebbe destinare ad usi diversi e nuovi per l’intero territorio. In altra parte del programma (vedi TURISMO) abbiamo illustrato alcune delle idee che a nostro avviso (compatibilmente con le risorse a disposizione) si potrebbero realizzare nell’area.

QUALITÀ DELLA VITA

Questo obiettivo è il più ambizioso perché comprende numerosi ambiti e può essere declinato in moltissimi modi. In sostanza rientrano nell’ambito della qualità della vita tutte quelle attività o iniziative atte a garantire il benessere del singolo e a favorirne la crescita personale e culturale.

Questo risultato si raggiunge, a nostro avviso, attraverso la promozione di politiche volte a sostenere tutte quelle realtà – particolarmente numerose nel nostro Comune – che favoriscono l’aggregazione e garantiscono, per il tempo libero, offerte di qualità pensate per rispondere alle esigenze di utenti di ogni età.

Non solo: è nostra prerogativa rendere ogni area pubblica sicura, ma anche massimamente fruibile da parte dei cittadini, attraverso la riqualificazione di quegli spazi, in primis le piazze, votati ad essere punti di incontro e luoghi di ritrovo, perché la qualità della vita si misura anche attraverso le possibilità di relazione di ciascuno di noi.

Per gli edifici – strutture

· Efficientamento impiantistico in generale, che punti alla riduzione dei costi di gestione, come ad esempio la sostituzione dei corpi illuminanti interni, attraverso finanziamenti propri o partnernariati pubblico privati.

· Interventi di manutenzione straordinaria da realizzare a seguito di opportuni monitoraggi.

· Realizzazione di un impianto fotovoltaico alle Scuole Medie, che, dopo gli importanti interventi effettuati per l’adeguamento antisismico, saranno oggetto di un altro significativo provvedimento migliorativo quale il rifacimento dell’impianto di riscaldamento e della sostituzione delle attuali porte di accesso alle aule, che risultano non più a norma.

· Realizzazione di una nuova palestra nella scuola “Don Milani”. La struttura, collegata ma indipendente dall’edificio scolastico, potrà essere utilizzata anche dalle associazioni sportive.

· Secondo stralcio di riqualificazione del Cinema Teatro Busnelli.

· Dueville paese più accessibile: vogliamo continuare il percorso di eliminazione delle barriere architettoniche ancora presenti a Dueville, in virtù del fatto che Dueville è uno dei comuni che da anni è dotato del PEBA (Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche). Pensiamo in particolare ad alcuni attraversamenti, marciapiedi ma anche accessi agli esercizi commerciali, prevedendo delle incentivazioni ai proprietari dei negozi attraverso la partecipazione ad un bando specifico per questo tipo di interventi.

· Messa in sicurezza o eventuale nuova destinazione per gli archivi comunali.

· Miglioramento antisismico dell’asilo nido comunale.

Per l’urbanistica

Proponiamo almeno un intervento in ognuna delle quattro piazze o delle aree maggiormente fruibili per un utilizzo pubblico, che possa portare le persone a vivere quel senso di comunità che forse abbiamo un po’ smarrito negli ultimi anni. Siamo perfettamente consapevoli che non possono bastare una piazza nuova o un parco sistemato con nuove giostre e attrezzature se questi non sono considerati come una cosa propria, un bene comune da usare, vivere, condividere con altri.

Dueville:
realizzazione del primo stralcio del progetto di riqualificazione generale degli spazi centrali. Si tratta dell’allargamento del “liston”, che diventerà completamente pedonale, a servizio degli esercizi commerciali, con nuove alberature e un nuovo arredo urbano. Si prevede inoltre la modifica del piazzale antistante la Chiesa, con la realizzazione di uno spazio verde e la sistemazione della zona destinata ai parcheggi.

Povolaro:
realizzazione del “terzo stralcio” della rivisitazione globale degli spazi aperti della frazione, iniziata con il processo di democrazia partecipata che ha visto la realizzazione della nuova piazza Schorndorf (pedonale) e la realizzazione di un parcheggio nell’area dove era ubicata l’ex scuola di Povolaro (Via San Giovanni Bosco). In un’ottica di collegamento tra i vari spazi destinati all’uso pubblico proponiamo la realizzazione di un’ampia piattaforma rialzata che “avvicini” le due piazze che insistono sulla via principale del paese, induca al rallentamento dei mezzi che la attraversano
e renda allo stesso tempo più sicura la zona centrale. Non escludiamo di ipotizzare una modifica della viabilità delle vie che si intersecano e che arrivano in quello che è un vero punto di incontro per il paese, da rendere più sicuro negli attraversamenti e nella vivibilità degli spazi. Ci proponiamo inoltre di ripensare anche all’attuale utilizzo di via Redentore, con marciapiedi in alcuni tratti particolarmente ampi: parcheggi meglio definiti, una eventuale pista ciclabile potrebbero affiancarsi ad una rivisitazione della viabilità nella via principale del paese.

Passo di Riva:
l’attuale ubicazione e destinazione di Piazza Pigafetta, a nostro avviso, ben si presta all’utilizzo prevalente che ne viene fatto, e cioè parcheggi comodi e fruibili per la parrocchia, gli esercizi commerciali, le attività economiche presenti. Noi vorremmo intervenire nell’area propriamente “verde” del paese, riqualificandola e ripensandola, alla luce dei tanti spazi presenti attorno al parco e all’interno del giardino dell’ex scuola elementare, che possono essere collegati in modo diverso e con l’eventuale inserimento di nuove strutture, utilizzabili per nuove attività (pensiamo in particolare al periodo estivo).

Vivaro:
anche in questo caso vorremmo concentrare l’attività di “riqualificazione e nuovo utilizzo” sul campo da calcio che insiste in via Bacchiglione, dotando al contempo piazza San Pio X di nuove alberature.

· AREA LANEROSSI: da tanti, sicuramente troppi anni si parla molto di questa area che tutti vorremmo poter vedere recuperata e destinata ad un uso che non sia quello dell’attesa (che porta solo ad un decadimento sempre più evidente). Purtroppo gli interventi necessari sono di una portata economica tale che un comune delle dimensioni di Dueville non può pensare di affrontare da solo. Questo non significa che in questi anni non si siano fatti comunque incontri, non ci siano state riflessioni approfondite su quali possano essere le strategie possibili per pensare, seriamente, almeno ad iniziare qualche intervento. L’idea che proponiamo è la ricerca di una decisa e forte sinergia con alcune aziende del territorio, che potrebbe portare in questa sede l’artigianato di qualità, e con esso alcune start up e una scuola di formazione. Produzioni magari diverse rispetto alla storia della Lanerossi, ma che riprendono, attualizzandola nel contesto odierno, una storia così importante per Dueville. Proponiamo in ogni caso l’asfaltatura dell’area antistante, attualmente utilizzata come parcheggio.

Per la viabilità

Siamo consapevoli che su questo tema si possa e si debba fare di più nel nostro Comune, nonostante le decisioni siano spesso difficili perché legate a pareri e condivisioni con enti superiori. Proprio per questo, soprattutto nella seconda parte del mandato amministrativo 2014 – 2019 si sono avviati incontri, in particolare con la Provincia, per cercare delle soluzioni che
possano risolvere o almeno mitigare i problemi legati al traffico lungo alcune arterie principali di scorrimento che attraversano i nostri paesi.
Vogliamo riprendere questi tavoli di discussione, aprirne di nuovi per cercare, assieme, delle soluzioni fattibili.

In particolare pensiamo a:

· Intersezione tra SP 248 e via De Gasperi in località Passo di Riva, Via della Repubblica, Viale Vicenza, Via De Gasperi, Via Pasubio: assieme all’ente proprietario di queste strade, e cioè la Provincia, vogliamo sederci attorno ad un tavolo per trovare delle soluzioni che vedano coinvolti (anche economicamente) tutti gli enti interessati, senza lasciare l’onere al solo comune, che in solitaria non può e non potrà mai pensare a soluzioni diverse rispetto alla situazione attuale. Ci teniamo a precisare che tentativi in questo senso sono stati fatti, come si ricordava in
premessa, ma finora la scarsità di risorse aveva “bloccato” ogni tentativo di accordo.

· Valutare, assieme agli enti preposti, eventuali alternative che possano ridurre il traffico pesante che attraversa i centri abitati.

· Messa in sicurezza delle strade provinciali, sia con il rifacimento del manto stradale, sia con la realizzazione di nuovi tratti di marciapiede (a titolo esemplificativo: località Passo di Riva da via Mischio a intersezione via Boccaccio con SP248, prolungamento marciapiede in direzione Povolaro fino ad altezza cimitero; realizzazione marciapiede lungo via Bacchiglione).

Per le piste ciclabili e la mobilità sostenibile

La mobilità sostenibile ed ecologica è un altro caposaldo per noi irrinunciabile. Perseguito con la realizzazione di diversi collegamenti ciclabili nel nostro territorio, può e deve essere ulteriormente
implementato.

In particolare, coinvolgendo anche gli enti proprietari dei sedimi stradali non comunali affinché possano compartecipare economicamente alla realizzazione dell’opera, intendiamo impegnarci per la realizzazione:

· della pista ciclabile di collegamento tra Dueville Nord e Montecchio Precalcino;

– della pista ciclabile in Via Pasubio;

· la messa in sicurezza della ciclabile di via De Gasperi e in generale, di tutte le piste ciclabili che ne abbisognano.

Inoltre:

· realizzazione della pista ciclabile in via Olimpia, a completamento delle opere già realizzate;

· promozione di interventi finalizzati a rendere più sicuro il percorso casa scuola da parte degli alunni (piste ciclabili, presenza dei nonni vigili, piedibus);

· continuare ad organizzare e sostenere economicamente il servizio di trasporto dalle frazioni verso la Scuola Secondaria Roncalli di Dueville;

· introdurre in maniera sperimentale: “il Mese della mobilità sostenibile”, garantendo un rimborso a coloro che, attraverso un’apposita applicazione, possano dimostrare di essere andati al lavoro in bici durante il periodo prestabilito. Punto di forza dell’iniziativa sarà il fatto di pensarla come una combinazione di welfare e wellness, coinvolgendo le aziende.

Per l’ambiente

· Continuare ed ampliare il percorso di condivisione con Viacqua per la progettazione di una rete acquedottistica ed ampliamento della rete fognaria. Relativamente alla rete acquedottistica l’analisi di fattibilità effettuata riguarda l’intero territorio comunale. Si dovrà cercare di valutare e individuare una zona dalla quale partire per un primo stralcio funzionale e di indicare un piano progettuale pluriennale che possa portare nel tempo anche il comune di Dueville ad essere dotato di un impianto acquedottistico completo ed efficiente, che garantisca quotidianamente il
controllo e la salubrità della risorsa acqua.

· Aumentare le alberature nelle aree verdi, dove non presenti, per garantire un maggiore utilizzo durante il periodo estivo; al contempo l’incremento delle piantumazioni si pone nell’ottica di contrastare le emissioni di CO2 .

· Per la gestione delle ramaglie proponiamo l’acquisto di una cippatrice, da ubicare in una zona centrale del territorio.

· BOSCO: Con la convenzione sottoscritta da Provincia di Vicenza, Comune di Caldogno, Comune di Dueville, Comune di Villaverla il 05/05/2017, Viacqua è individuata fino al 31.12.2026 come soggetto gestore dell’area oggetto del progetto “LIFE+ 09NAT/IT/000213 SOR.BA.” per la riqualificazione delle sorgenti di uno dei più importanti fiumi di risorgiva a livello europeo, il fiume Bacchiglione. Viacqua e gli Enti Locali sottoscrittori della convenzione si sono impegnati a cooperare per garantire la gestione del bene e l’esecuzione di programmi condivisi tesi a garantire l’unitarietà di gestione e la tutela dell’ecosistema, sviluppando strategie ed iniziative che consentano una fruizione sostenibile da parte dei cittadini, una funzione didattico-educativa rivolta alle scuole e che permettano di svolgere, per gli organismi di ricerca e di tutela ambientale, attività di rilevanza scientifico-naturalistica.

Nel 2018, dopo aver raccolto esigenze, idee e aspettative dei diversi soggetti coinvolti e interessati alla gestione dell’area, è stato redatto un primo piano di sviluppo, presentato al Comitato Tecnico Scientifico, che l’ha discusso e integrato. Nel piano è stato individuato il seguente obiettivo generale: rendere l’area accessibile, accogliente e interessante perché possa diventare – un luogo in cui vivere la natura, convinti che un’esperienza significava in natura sia il modo migliore per divenire consapevoli dell’importanza di preservare le aree naturali, in particolare le zone umide e la loro biodiversità – un punto di attrazione che incrementi la conoscenza e la frequentazione di tutta l’area del “Bosco”, nell’interesse di un più vasto sviluppo di questo territorio in ottica
ecosostenibile.

Ora questo piano è stato ulteriormente implementato ed ampliato, con miglioramenti proposti sul piano strutturale, gestionale, didattico, ambientale, di divulgazione scientifica e di  comunicazione.

Proponiamo di continuare il percorso di collaborazione con Viacqua e i comuni di Caldogno e Villaverla volto alla promozione e tutela di quest’area di pregio e allo stesso tempo vogliamo proporre iniziative per l’intera area del “Bosco di Dueville”, come ad esempio la realizzazione di un percorso natura, realizzato con materiale “eco compatibile”.

· EDUCAZIONE AMBIENTALE: proponiamo di creare un percorso stabile, in collaborazione con le scuole, volto a sensibilizzare gli alunni in maniera tale che possano sviluppare dalla più tenera età il senso della sostenibilità ambientale. Per raggiungere questo obiettivo prevediamo di formare i docenti e tutta la comunità educante alla cura delle risorse comuni e alla tutela della natura. L’esempio fornito dagli adulti è sempre fondamentale per l’educazione delle nuove generazioni e anche noi, come Amministrazione, vogliamo dare il nostro contributo, prevedendo che
nell’ambito di tutte le manifestazioni, feste e sagre, piatti e bicchieri in plastica vengano sostituiti da stoviglie e posate realizzate con materiali biodegradabili e compostabili, effettuando una scelta che tenga conto della difesa ambientale.

· “Ogni luogo è affar mio”: sensibilizzazione della cittadinanza alla cura del proprio territorio come già previsto nel nuovo Regolamento Comunale approvato con delibera consiliare n° 60 del 27.09.2018.

 

Per la gestione dei rifiuti

· Con la realizzazione del nuovo Ecocentro intercomunale, situato ai confini con il Comune di Monticello Conte Otto e in fase di ultimazione sarà possibile aumentare le tipologie di rifiuti conferibili e quindi la percentuale di raccolta differenziata nel nostro Comune. Obiettivo che vogliamo incentivare sia per le utenze domestiche che non domestiche, arrivando sempre più a premiare i comportamenti virtuosi dei tanti cittadini che fanno una raccolta differenziata seria ed efficace. In altre parole: “più si differenzia, meno si paga”. Particolare attenzione sarà
inoltre riservata alla possibilità del “riuso” degli oggetti, al fine di concretizzare i principi dell’economia circolare.

Per la gestione delle risorse

· ENERGIE RINNOVABILI E SPORTELLO ENERGIA: Il Comune di Dueville dal mese di Settembre 2015 (rif. delibera di consiglio Comunale n. 51 ) ha aderito al Patto dei Sindaci (PAES) ed ha attivato lo Sportello Energia, che in 36 mesi ha portato ad una riduzione di CO2 di 1860 t e un risparmio energetico di 3298 MW/h. Ci proponiamo di raggiungere ulteriori obiettivi in questo
senso, attuando delle azioni concrete di efficentamento energetico in alcune strutture pubbliche (come ad esempio interventi di isolamento termico, sostituzione di corpi illuminati interni). Inoltre intendiamo proseguire con l’acquisto di energia verde, infatti già dal 2013 la totalità dell’energia elettrica consumata dal Comune di Dueville (stabili comunali, edifici pubblici e pubblica illuminazione) proviene da fonti d’energia rinnovabile che hanno portato a 4155,56 tonnellate di anidride carbonica evitate. Continueremo, infine, con il rifacimento e ammodernamento della rete esistente di illuminazione pubblica, seguendo il PCIL con una progressiva sostituzione di vecchi corpi illuminanti con nuovi a tecnologia a led e/o dimmerabile (la lampada a LED dimmerabile ha la peculiarità di essere in grado di variare l’intensità luminosa con un semplice tocco).

· Installazione colonnina ricarica elettrica in ogni frazione (a Povolaro è già prevista nel progetto “nuovo parcheggio Via San Giovanni Bosco”, che sarà realizzato nel giro di qualche mese).

Per la sicurezza

· Spostamento di una delle due linee di FTV che transitano per il centro di Povolaro.

· Installazione di almeno un ulteriore targa sistem per controllo veicoli rubati e non assicurati.

· Videosorveglianza contro atti vandalici.

· Ampliamento rete pubblica illuminazione via Marosticana.

· Realizzazione del marciapiede lungo via Cavour, in considerazione anche dell’alta frequenza di passaggio di persone a piedi, che percorrono quello che ormai viene definito il “percorso della salute”. La realizzazione del marciapiede lungo le vie che si collegano con Passo di Riva permetterebbe l’avvio del bici bus o del piedi bus anche dalla frazione verso la scuola primaria di Povolaro.

· Illuminazione pubblica lungo via Milana.

· Illuminazione pubblica lungo via della Repubblica, visto che è stata realizzata anche una pista ciclabile particolarmente usata per il tragitto Povolaro – Dueville e viceversa.

· Manutenzione ulteriore di strade e marciapiedi, coordinandosi con i cantieri che saranno presenti di ViAcqua.

· Piattaforma all’incrocio tra Via Cartiera – Via Roi.

· Miglioramento dell’accesso a luoghi particolarmente sensibili e frequentati come le zone attorno alle scuole e i quartieri interni ai paesi, prevedendo interventi atti a migliorare la sicurezza dell’utenzadebole e la viabilità interna.

· Proseguire nel costante confronto e collaborazione con le forze dell’ordine per assicurare la sicurezza a tutti i cittadini, continuando ad investire risorse economiche per garantire la presenza costante sul territorio.

Per l’innovazione e i servizi al cittadino

· COMUNICAZIONE DIGITALE. Proponiamo di:

– Rinnovare il sito internet del comune, per renderlo ancora più fruibile.

– Organizzare il calendario delle attività, in maniera da evitare le sovrapposizione di eventi (Google Calendar).

– APP MUNICIPIUM o simili – si tratta di un’app utilizzata per informare i cittadini di tutti gli eventi che si svolgono nel Comune; al contempo questa applicazione può servire anche per le segnalazioni da parte dei cittadini.

Per la cultura

L’offerta culturale del nostro Comune si presenta ampia, diversificata, capace di attirare un numeroso pubblico anche dai paesi contermini. Le proposte sono di qualità e vivacemente trasversali, capaci di rivolgersi ad un’utenza eterogenea sia per età che per interessi. Una rassegna estiva di assoluto prestigio è poi il coronamento di un impegno costante e permanente, finalizzato alla crescita culturale e personale di ciascuno.

È nostra ferma intenzione proseguire in questo virtuoso cammino, continuando ad investire sempre maggiori energie e risorse, perché riconosciamo nella cultura un tassello imprescindibile per lo sviluppo di ogni collettività.

Nel nostro Comune la cultura è veicolata da realtà di eccellenza, come la Biblioteca, il Cinema Teatro Busnelli, l’Università degli Adulti (che registra un numero di corsisti in costante aumento e che dimostra di essere un’istituzione particolarmente vitale, grazie ad un’offerta formativa ricca e di alto livello).

Ci inorgoglisce il fatto che Dueville si distingua in questo ambito e puntiamo ad implementarlo ulteriormente, anche ampliandone e rinnovandone gli spazi: immaginiamo di rendere ancora più ospitali e fruibili le aree limitrofe alla biblioteca, valorizzando maggiormente sia il Centro Arnaldi che il giardino antistante la biblioteca che, attraverso un processo partecipativo e intergenerazionale, vorremmo rendere più accogliente e usufruibile.

Accanto all’orgoglio che dobbiamo avere nei confronti di esperienze così positive, abbiamo però anche il dovere di darci obiettivi sempre nuovi e che tengano in particolare considerazione il peso che le nuove tecnologie hanno nella quotidianità di ognuno di noi. Per questo proponiamo:

· Di attuare strategie che mirino ad abbattere il più possibile il digital divide, proponendo di attivare delle efficaci collaborazioni con il nostro Istituto Comprensivo, volte a promuovere presso i ragazzi le opportunità fornite dal FabLab e destinate, al contempo, a trasmettere in maniera capillare quel bagaglio di conoscenze informatiche che si rivelerannosempre più fondamentali nel mondo del lavoro dei prossimi anni.

· Contemporaneamente, vogliamo incentivare l’utilizzo delle più moderne tecnologie da parte di tutti i cittadini e per questo proponiamo di istituire uno sportello, gestito dai giovani (alternanza scuola lavoro o servizio civile), che una volta alla settimana si mettano a disposizione della comunità per aiutare i cittadini ad utilizzare pc e smartphone.

· Sostenere e favorire l’attività dei quattro gemellaggi attivi (con le città di Schorndorf, Tulle e Calatayud e con la Fondazione Città della Speranza), incentivando l’attività di scambio culturale e la conoscenza delle finalità del gemellaggio.

· Eseguire un progetto di analisi, in collaborazione con Enti di formazione che si occupano di restauro, di alcune stanze nobili del Municipio, per ricercare l’eventuale presenza di affreschi coperti da tinteggiature.

· Appoggiare l’attività delle compagnie teatrali amatoriali presenti nel comune di Dueville.

· Valorizzare l’area della necropoli longobarda, sia con pannelli informativi che con l’esposizione in Municipio di qualche oggetto ritrovato nel territorio duevillese.

· TURISMO – Valorizzare ancora di più, sia in termini ambientali che turistici, il territorio di Dueville: la pista ciclabile lungo il Bacchiglione, finanziata sia dal Comune di Dueville che dalla provincia di Vicenza e in via di realizzazione nei prossimi mesi, darà ancor più la possibilità di conoscere e apprezzare il Bosco di Dueville, il Parco Sorgenti del Bacchiglione, le ville presenti nel territorio, i prodotti tipici (De.Co. in particolare). Per questo vogliamo proporre un diverso impiego del campo da calcio di Vivaro, non più utilizzato per questo scopo.
Alcune idee potrebbero essere di utilizzarne una parte alla realizzazione di un campo da minigolf, una parte all’allestimento di un’area pic-nic, una parte ad un percorso dedicato ai bambini che imparano ad andare in bicicletta (con relativa segnaletica dedicata alla sicurezza stradale). Inoltre potrebbe essere realizzato un punto “riparazione biciclette”, proprio per incentivare l’utilizzo di una mobilità dolce e sostenibile per raggiungere aree particolarmente belle e tutelate.

· CONSULTA EVENTI: tanti gli eventi che vengono proposti annualmente a Dueville, rivolti a tutte le fasce d’età e che coprono interessi diversificati. A volte con sovrapposizioni relativamente alle date proposte. Vorremmo istituire un tavolo di lavoro dove possano convergere tutte le idee progettuali dei vari soggetti che attualmente organizzano eventi pubblici, corsi di formazione, serate varie. Per evitare, dove possibile, doppioni, per ottimizzare le risorse, per far circolare le idee e ascoltare più persone possibili e, quindi, più bisogni espressi.
L’Amministrazione potrebbe destinare annualmente un budget economico destinato all’organizzazione di eventi, proposte culturali, serate formative, proposte per i giovani, proponendo dei bandi dedicati. Questo tavolo di lavoro, coordinato dall’ ssessorato di riferimento, potrebbe valutare i progetti presentati e finanziare quelli che ottengono i punteggi più alti.

Per lo Sport:

Vogliamo continuare a proporre l’ormai consolidato appuntamento annuale con la Festa dello Sport e cercare di dare la stessa continuità al Bonus Sport, oltre al costante sostegno a tutte le Associazioni Sportive presenti a Dueville. In questi 5 anni sono stati fatti interventi migliorativi al Palasport di Dueville, Pista di Atletica, Campo da calcio di Dueville, campi da tennis e piscina scoperta, oltre alla manutenzione ordinaria di tutte le altre strutture sportive. Ci proponiamo, compatibilmente con le risorse a disposizione, di continuare con la manutenzione di tutti gli
impianti, in particolare con le strutture non ancora interessate da manutenzioni straordinarie in questi ultimi 5 anni. Sia il Palasport di Dueville (necessario nei prossimi anni il rifacimento del pavimento) che le due Palestre di Povolaro e Passo di Riva sono strutture che dovranno essere interessate da interventi manutentivi straordinari e di efficientamento energetico.

Per la salute:

· Medicina di Gruppo: Il Piano SocioSanitario Regionale prevede tra gli obiettivi lo sviluppo delle cure primarie con la riorganizzazione dell’assistenza sanitaria territoriale ed individua anche nella Medicina di Gruppo l’organizzazione a ciò funzionale. Sarà perseguito, in sinergia con l’Azienda ULSS 8 e tutti i medici di medicina generale in convenzione, l’obiettivo di realizzare una Medicina di Gruppo a Dueville che possa rispondere alle esigenze sanitarie di tutti i cittadini quale polo sanitario anche per prelievi e CUP.

· Politiche di invecchiamento attivo: oggi la popolazione ultra 65enne a Dueville rappresenta il 23% della cittadinanza complessiva. Tra le molteplici ragioni per cui vale la pena promuovere l’invecchiamento attivo possiamo citare quella demografica e quella economica. Esistono inoltre ragioni culturali, in quanto un numero crescente di anziani vuol oggi essere tutt’altro che inoperoso, ha anzi interessi di ogni genere ed è motivato a mantenersi in qualche modo partecipe e solidale. Altro elemento di importanza non certo secondaria è quello dei benefici diretti per gli
individui che invecchiano in maniera attiva, sia sociali che psicologici. Numerosi studi hanno sottolineato questi vantaggi, a livello di benessere psicologico, di qualità della vita e di inclusione sociale. Gli aspetti positivi non si limitano a queste sfere, ma toccano anche quella della salute fisica, mediante la riduzione delle singole malattie e di una minor presenza di casi di comorbilità, la condizione, cioè, per cui in uno stesso individuo coesistono più patologie diverse.

· Gruppi di Cammino: proporre appuntamenti costanti dove le persone si ritrovano in un punto definito e utilizzando percorsi in sicurezza effettuano delle passeggiate in compagnia. I percorsi possono essere implementati e aumentati, per arrivare a proporre delle “mappe della salute”.

· Progetti intergenerazionali: saranno delineate possibilità ed occasioni di scambio intra – ed inter – generazionale, perché queste ultime passano attraverso la rivalutazione dell’esperienza e della memoria, così come dell’innovazione e del futuribile.

 

SOLIDARIETÀ

Una comunità sana è quella che sa trovare risposte concrete per i bisogni delle fasce di popolazione più deboli e studia strategie volte a favorirne l’integrazione, preoccupandosi che nessuno resti indietro, che nessuno si senta solo.

Abbiamo la fortuna di vivere in un territorio particolarmente sensibile a questo tema, dove una fetta significativa della popolazione è dedita ad attività di volontariato, che ci impegniamo a sostenere ed affiancare attraverso progetti curati da personale specializzato.

Proponiamo:

· La prosecuzione dei tanti progetti e servizi sostenuti e curati in questi anni, come ad esempio il Centro Apollo, il Centro famiglia, la Psicologia Scolastica, Eticamente, Progetto Anchise, Commissione Pari Opportunità, Alleanze per le famiglie, Centro Sollievo, Assistenza domiciliare per anziani, tutte le proposte del Progetto Giovani presenti al Dado Giallo, il Fab Lab, la Festa diciottenni, Sprar, Dopo di Noi, In Gaja (centro diurno per anziani fragili). Alcuni di questi progetti, pensati solo da alcuni mesi ed in attesa di ricevere notizie per l’eventuale finanziamento da
parte della Regione Veneto o del Ministero, sono comunque oggetto di continue riflessioni con la rete di Enti e servizi che li ha ideati e della quale il Comune di Dueville è partner attivo e propositivo.

· Di ottimizzare l’accesso al Villino Colpi-Salvetti nella sua vocazione di edificio finalizzato ad offrire una prima accoglienza a persone o nuclei familiari che si trovino in condizioni di grave ma temporanea difficoltà abitativa. La riqualificazione della struttura, in corso di realizzazione, è stata pensata in particolare per questa destinazione d’uso. In questi anni la struttura è già stata utilizzata a questo scopo dando un importante sostegno alle persone che ne hanno usufruito.

· Emporio solidale ed economia circolare: Si tratta di un progetto, promosso e coordinato dal Centro di Servizi per il Volontariato (CSV) di Vicenza che ha ottenuto un finanziamento dalla Regione Veneto e che mira ad offrire sostegno alle fasce più deboli della popolazione, le quali potranno accedere a questo emporio per ricevere beni di primaria necessità.

Grazie a questo emporio si creerà una preziosa sinergia tra tutte quelle realtà che nel nostro territorio si sono sempre contraddistinte per l’impegno profuso a favore di chi è in difficoltà, con un duplice risultato: da un lato si renderà più efficace la loro azione di contrasto alla povertà, ottimizzando le risorse a disposizione; dall’altro, i singoli volontari e i gruppi coinvolti nella gestione di questo spazio si attiveranno per la raccolta e la successiva redistribuzione delle eccedenze alimentari, evitando lo spreco di importanti risorse e riducendo la produzione di rifiuti, determinando di conseguenza un circolo virtuoso che andrà a beneficio della comunità tutta. Nell’emporio solidale i prodotti sono erogati gratuitamente e lo spazio è gestito dai volontari. I beneficiari sono famiglie del Comune rimaste da poco senza lavoro o che attraversano un periodo difficile. Generalmente l’emporio sociale sostiene coloro che rischiano di scivolare nella povertà, ma che hanno competenze e capacità per tornare ad essere autonome e rimettersi in piedi, attraverso un sostegno temporaneo.

· Welfare Aziendale: il concetto di welfare aziendale si sta sempre più ampliando. Due sono le motivazioni principali: la crescente sensibilità per aspetti come l’immagine sul territorio e la soddisfazione del personale (che di fatto aumenta la produttività e riduce assenteismo e turnover); da sempre i “benefit”sono visti come una prerogativa delle grandi aziende, mentre le piccole e medie imprese al massimo erogano ai dipendenti premi di produzione in denaro. Anche a Dueville da qualche mese, grazie all’Assessorato alle Politiche per il Lavoro e al progetto “Alleanze per la
Famiglia”, si sta affrontando questa tematica, alla quale già hanno aderito alcune aziende. E’ una proposta e una progettualità che vogliamo continuare e implementare.

· Politiche giovanili – vogliamo ascoltare i bisogni dei giovani e dare loro rappresentatività, attraverso strumenti pensati e voluti da loro. Finora gli spazi strutturati e pensati per loro non sono stati
particolarmente frequentati, quindi è arrivato il momento di fermarsi ad ascoltare i giovani per lavorare per e con loro. Attività di Peer Education e sviluppo dello Youth Worker: un insieme variegato di attività sociali, culturali, ricreative, educative e politiche sviluppate per e con i ragazzi da parte di attori istituzionali o del volontariato sociale. Basato su un modello di apprendimento informale e non convenzionale e volto ad aiutare i giovani a diventare cittadini attivi sostenendo sia la loro autonomia (libertà di scelta, auto-efficacia) sia le loro capacità relazionali (dialogo, empatia, capacità di negoziazione).

· Politiche per la famiglia: confermando l’importanza della famiglia nelle sue diverse forme quale fulcro primario delle relazioni umane, abbiamo partecipato al Programma Attuativo Regionale “Alleanze per la famiglia”.
Oltre al mantenimento del Tavolo di Coordinamento delle Agenzie Educative (Comune di Dueville, AULSS 8 “Berica”, Istituto Comprensivo, Comitato Genitori, Associazione Famiglie Insieme di Vivaro, Associazione Diamoci una Mano, Associazione NOI; Centro Aiuto alla Vita, Centro Famiglia, Caritas Parrocchiale, Unità Pastorale di Dueville-Vivaro, Parrocchia di Povolaro, Parrocchia di Passo di Riva, Dedalofurioso, Cooperativa Margherita, Cooperativa Con Te, Cooperativa Il Mosaico), l’Alleanza Locale per la famiglia continuerà a stimolare attori molto diversi a orientare o
ri-orientare i propri prodotti o servizi in una logica family-friendly, sollecitando la convergenza di obiettivi e generando capitale relazionale per sviluppare e incrementare le specifiche attività svolte da ciascun soggetto aderente. Oltre a stimolare un Welfare Aziendale in ottica di Welfare Territoriale nelle aziende locali, sarà sostenuta l’attività svolta dal Centro Famiglia quale sostegno alla genitorialità.

· Consulta giovani: con i giovani partecipanti al progetto MAPS (fondi Erasmus+) sarà valutata la proposta di una Consulta Giovani a Dueville allo scopo di favorire la partecipazione attiva dei ragazzi alla vita del paese.

· Azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico: i numeri sulle ludopatie sono un vero allarme sociale. Sono un milione e mezzo i giocatori problematici in Italia e un adulto su tre ha giocato d’azzardo almeno una volta nell’ultimo anno. E’ già stato condiviso con gli esercenti un Protocollo etico territoriale di responsabilità sociale d’impresa. Saranno attivate ulteriori iniziative di sensibilizzazione/prevenzione sia nei confronti della cittadinanza sia nei confronti degli esercenti.

Scarica il programma in formato word

Per
Suggerimenti,
proposte, critiche

© 2019 Dueville in comune. Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Newsletter